Samuele Bersani Concerti

Live 2024
Concerti

Spiacenti! Non ci sono Eventi al momento per questo Artista.
Annunciata una nuova data a Bologna

Annunciato il nuovo tour.

Samuele Bersani (Rimini, 1º ottobre 1970) è un cantautore italiano.

È uno tra gli artisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, con quattro Targhe, nonché 2 Premi Lunezia e 2 Premi della Critica "Mia Martini".

Figlio unico, passa tutta l'infanzia e l'adolescenza a Cattolica, in una famiglia di ricchi stimoli culturali, artistici e politici: il padre Raffaele è un flautista, maestro di musica e per lungo tempo animatore di iniziative fra il teatro e la poesia; la madre Gloria, impiegata in una scuola elementare, è stata per un periodo anche vicesindaca di Cattolica per il PCI.

A proposito di questo ambiente intellettuale e di sinistra, l'artista ha raccontato: "Mi facevano ascoltare musica che non mi piaceva per niente, solo ora mi rendo conto di quanto quella musica sia stata importante". Riferimenti ai genitori compaiono in alcuni suoi brani[4]. Frequenta il Liceo Classico "Mamiani" di Pesaro, ma senza completare gli studi.

Nel 2000 Samuele Bersani partecipa al Festival di Sanremo, all'interno della categoria "Campioni" con la canzone Replay, la quale si classifica al 5º posto e ottiene il Premio della critica ''Mia Martini''[8]. Replay precede l'uscita dell'album L'oroscopo speciale che ottiene immediati consensi dalla critica e dal pubblico. A novembre dello stesso anno Samuele Bersani si ripresenterà a Sanremo, ma questa volta per ritirare uno dei premi più ambiti della musica d'autore, la Targa Tenco come miglior album dell'anno 2000. Le canzoni del suo album L'oroscopo speciale e alcuni estratti musicali di canzoni di album precedenti sono state usate come colonna sonora del film Chiedimi se sono felice, scritto e interpretato dal trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo e proprio per lo stesso film incide la canzone Chiedimi se sono felice, per la quale ottiene la candidatura al Nastro d'argento alla migliore canzone originale. Tra le composizioni per il cinema, anche il brano Siamo gatti (1998) per la colonna sonora del film di animazione La gabbianella e il gatto interpretata ma non scritta dal cantautore di Rimini. Nel 2002 Bersani pubblica la sua prima raccolta, intitolata Che vita! Il meglio di Samuele Bersani, comprendente 15 brani già conosciuti al pubblico più l'aggiunta di tre inediti: Milingo, Le mie parole e Che vita!, quest'ultima dalla quale l'album prende il nome, diventa subito una hit, portando l'antologia del cantautore romagnolo a superare i 150.000 dischi venduti.

Inoltre ha collaborato con altri artisti, soprattutto grandi nomi femminili della musica italiana come Mina con il brano In percentuale (2002), Ornella Vanoni con il brano Isola (1998) di cui ha scritto il testo, e Fiorella Mannoia per la quale ha scritto il testo di Crazy Boy (1994).

Samuele Bersani torna sulla scena discografica con “Cinema Samuele“, a distanza di sette anni dall’ultimo disco di inediti. L’album segna un nuovo percorso sonoro per l’artista, figlio di una lunga e attenta ricerca musicale, e racchiude 10 tracce in cui l’attualità irrompe nella sua poesia come il lampo di un proiettore che nel buio della sala arriva sul grande schermo improvviso, caldo e diretto.

Samuele Bersani comincia a suonare e scrivere le sue prime canzoni da giovanissimo. Figlio d’arte, nasce a Rimini il primo ottobre 1970. Il padre è un flautista e la sua casa di Cattolica è un vero e proprio laboratorio in cui già nei suoi primi anni Samuele ha modo di sviluppare una forte sensibilità per la musica.

Il vero debutto artistico risale al 1991 quando Lucio Dalla fortemente colpito dal suo talento lo invita sul palco del tour Cambio, ad eseguire piano e voce “Il Mostro”.

Samuele si trasferisce a Bologna e, nel 1992, esce il suo primo album, “C’hanno preso tutto”, presentato dalla canzone-polaroid “Chicco e Spillo” che diventa in poche settimane un caso radiofonico e, a distanza di tempo, un vero e proprio cult.

Nel 1994 scrive per Fiorella Mannoia il testo di “Crazy Boy” e nel 1995 esce “Freak”. Il disco contiene brani di grande successo come la canzone omonima,”Spaccacuore”, “Cado giù” e “Cosa vuoi da me” (cover dei Waterboys).

Nel 1996 scrive per Lucio Dalla il testo di “Canzone”, uno tra i brani più amati della discografia di Dalla, rimasto in testa alle classifiche radiofoniche per diversi mesi.

Nell’estate del 1997 la partenza del singolo “Coccodrilli” apre la via al terzo cd, che si intitola semplicemente “Samuele Bersani”. L’album contiene “Giudizi Universali” che si aggiudica il Premio Lunezia 1998 come miglior testo letterario (la giuria è presieduta dalla scrittrice Fernanda Pivano) e diventa un classico della musica italiana.

Nell’ottobre 1998 con la supervisione di David Rodhes, (storico collaboratore di Peter Gabriel) Bersani incide “Siamo gatti”, motivo trainante della colonna sonora del cartoon “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”. In quello stesso anno scrive per Ornella Vanoni il testo di “Isola”, su musica di Ryuchi Sakamoto.


  • Samuele Bersani

  • biglietti Samuele Bersani

  • tickets Samuele Bersani

  • punti vendita biglietti Samuele Bersani